Logo Life
I progetti

L’attività dell’Agenzia si sviluppa attraverso progetti integrati che intendono coprire le carenze informative eventualmente presenti o, al contrario, approfondire particolari tematiche ambientali.

Un particolare riguardo viene anche destinato all’attività di comunicazione e di informazione, come strumento strategico di trasparenza e di condivisione delle scelte politiche.

Dal 2001 ad oggi sono stati portati a termine numerosi progetti. Oltre ad aggiornare continuamente il documento di Analisi Ambientale Iniziale, cioè una fotografia sempre attuale sullo stato dell’ambiente dell’Ovest Vicentino, abbiamo effettuato anche l’approfondimento di alcuni aspetti, principalmente di carattere tecnico, per conoscere sempre meglio il territorio ed attuare politiche serie di prevenzione e risanamento.I progetti realizzati sono qui brevemente descritti:
a) L'ANALISI DEL TERRITORIO ATTRAVERSO L'ANALISI AMBIENTALE INIZIALE: l’Analisi Ambientale Iniziale raccoglie numerosi dati sulla qualità di aria e acqua, su rifiuti, campi elettromagnetici e sull’inquinamento acustico ed è frutto di ricerche iniziate nel 2001 e che proseguono tutt’oggi; all’inizio di quest’anno è stato pubblicato l’ultimo aggiornamento dell’Analisi Ambientale Iniziale, in versione cartacea con CD-Rom allegato, disponibile per tutti i cittadini interessati, sia presso i singoli Municipi o scaricabile dal sito web dell’Agenzia Giada: www.progettogiada.org.
b) IL SITO WEB: il sito web è stato pensato come uno strumento utilizzabile come base per un sistema di comunicazione pubblica trasparente, al fine di garantire una continua accessibilità alle notizie ad un pubblico più ampio possibile.
Nel sito è possibile reperire ed eventualmente scaricare relazioni tecniche, verbali dei forum, dati ambientali, inviti ai seminari, consultare la rassegna stampa ecc.
A questo proposito, il sito viene aggiornato frequentemente da parte dell’Agenzia Giada.
Sempre attraverso il web, inoltre, è possibile reperire tutti i dati necessari per contattare i responsabili che si occupano di GIADA ed interloquire con gli stessi mediante l’invio di mail.
c) MODELLO PREVISIONALE SULLA QUALITA' DELL'ARIA: Se il monitoraggio consente la verifica sull’efficiacia delle azioni di miglioramento, è indispensabile che le scelte strategiche necessarie alla riduzione dell’inquinamento siano accompagnate da previsioni il più attendibili possibili.
A tal fine è stato predisposto il programma di valutazione della qualità dell’aria mediante modello matematico sulla “ricaduta al suolo degli inquinanti”, che consente, tra l’altro, di identificare mediante tecnologia GPS i punti di interesse (camini) per l’emissione di COV (solventi).
d) STUDIO DEPURAZIONE E COLLETTAMENTO: gli scarichi idrici provenienti dai depuratori di Trissino, Arzignano, Montecchio Maggiore, Montebello Vicentino e Lonigo, sono tutti convogliati in un unico collettore fognario, con scarico finale che fino al 2006 era in Comune di Lonigo (rio Acquetta), mentre oggi si trova in Comune di Cologna Veneta (fiume Fratta-Gorzone); lo spostamento più a valle, su iniziativa della Regione Veneto è stato deciso per portare l’immissione degli scarichi al di fuori della fascia di ricarica dell’acquifero (falda di Almisano).
Lo scopo generale del progetto è stato quello di acquisire i dati necessari ed utili alla definizione dei successivi programmi di prevenzione ambientale e pianificazione territoriale, con verifiche che hanno interessato le rese di abbattimento del carico inquinante presso i 5 depuratori e l’andamento quali-quantitativo dei reflui lungo il percorso del collettore.
Gli sviluppi futuri permetteranno di definire le caratteristiche del sistema al fine di garantire un monitoraggio continuo, tutt’oggi attivo, con un razionale impiego delle risorse disponibili.
e) LA POLITICA AMBIENTALE DI PRODOTTO: l’Agenzia Giada ha ritenuto quindi di caratterizzare il distretto conciario dell’Ovest Vicentino in relazione non solo alla certificazione ambientale ma anche in relazione al prodotto, attività che consiste nel riconoscere la “qualità ambientale” di un determinato ciclo di produzione.
L’attività, svolta in collaborazione con Confindustria e con il coinvolgimento di esperti dei diversi settori, ha portato ad individuare un percorso per elaborare un programma volontario che possa portare le aziende all’utilizzo di etichette ambientali sui prodotti sulla base di considerazioni relative al ciclo di vita ed alle “prestazioni ambientali”.
In questo contesto si sta sviluppando, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, un Accordo di Programma per sviluppare le attività legate alle politiche di prodotto e più in generale ai sistemi incentivanti per le imprese virtuose, che prevede il coinvolgimento delle Associazioni degli imprenditori, della Regione Veneto e della Camera di Commercio.
f) IL PROGETTO FALDE: l’acqua è una delle risorse più preziose che abbiamo e che dobbiamo tutelare per garantire l’uso potabile, irriguo ed industriale, e per svolgere al meglio tale compito abbiamo realizzato un importante studio sulle risorse idriche sotterranee, col doppio scopo di valutare da un lato l’impatto che i consumi idrici delle attività produttive presenti nel sistema Chiampo-Agno-Guà possono avere sull’equilibrio del bilancio ideologico e dall’altro la stima dei carichi potenzialmente inquinanti che insistono sull’area di ricarica; sono inoltre state svolte numerose analisi sulla qualità chimica delle acque.
Il lavoro è stato suddiviso in due fasi: una prima fase è stata portata a termine nel Maggio del 2005, e prevedeva il raggiungimento degli obiettivi appena citati, mentre la seconda fase, iniziata a gennaio 2008, riguarda un’indagine ancor più dettagliata ed approfondita per determinare una politica di sostenibilità per i prossimi decenni.
g) L’ATTESTATO EMAS RILASCIATO ALL’AMBITO PRODUTTIVO OMOGENEO DEL DISTRETTO CONCIARIO VICENTINO: l’attività dell’Agenzia Giada ha permesso di raggiungere importanti traguardi sul fronte della tutela ambientale proponendo un modello di sviluppo eco-compatibile. Attraverso un monitoraggio puntuale delle risorse naturali e delle emissioni delle imprese ed una consulenza mirata alle stesse aziende in tema di impatto ambientale, l’Agenzia è diventata un importante partner e punto di riferimento per i soggetti pubblici e privati che concorrono allo sviluppo del territorio. Il 25 Luglio 2007 il Distretto conciario ha ottenuto la certificazione EMAS. L’attestato, consegnato ufficialmente il 17 Dicembre 2007 a Villa Cordellina, dall’allora sottosegretario all’Ambiente On. Gianni Piatti, ha una validità di tre anni e viene annualmente sottoposto ad una verifica di continuità ed efficienza.
La prima verifica annuale è avvenuta il 28 Maggio 2008 ed ha avuto esito positivo, confermando gli ottimi risultati fin qui raggiunti.

La presente pagina verrà costantemente aggiornata con le attività ed i progetti attualmente in corso che verranno via via portati a termine.
I risultati conclusivi dei progetti più significativi sono consultabili nella sezione Documenti.

Ricerca
Effettua una ricerca all'interno del sito
Newsletter
Iscriviti alla newsletter, un utile strumento che vi permetterà di essere sempre aggiornati.
Logo Provincia di VicenzaLogo Arpav
Enti partecipanti
Comune di AlonteComune di AltissimoComune di ArzignanoComune di BrendolaComune di CastelgombertoComune di ChiampoComune di CrespadoroComune di GambellaraComune di LonigoComune di MontebelloComune di Montecchio MaggioreComune di MontorsoComune di NogaroleComune di San Pietro MussolinoComune di SaregoComune di TrissinoComune di Zermeghedo
Sito aggiornato il 28/04/2017