Logo Life
Giada project

Ambiente e territorio: verso uno sviluppo sostenibile - Lunedi 04 Aprile 2005
L’assemblea dei comuni aderenti al progetto Giada approva il piano di lavoro per la certificazione di qualità

Vicenza – Lo sviluppo dell’Ovest Vicentino passa per la tutela dell’ambiente. È stato definito e approvato questa mattina l’iter che porterà alla certificazione ambientale UNI EN ISO 14001 i comuni aderenti al progetto Giada: con una convenzione che traccia le linee di condotta per uno sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale. Sono sedici i comuni che hanno ratificato la convenzione e che si mettono in cammino per ottenere la certificazione: all’assemblea odierna erano presenti i sindaci e i rappresentanti di Altissimo, Arzignano, Brendola, Castelgomberto, Chiampo, Crespadoro, Gambellara, Lonigo, Montebello, Montecchio Maggiore, Montorso, Nogarole, San Pietro Mussolino, Sarego, Trissino e Zermeghedo.
Durante l’assemblea sono state illustrate le varie fasi dell’iter che si concluderà con la redazione e l’avvio di un piano di lavoro idoneo a portare a certificazione tutti i Sistemi di Gestione Ambientale degli enti locali partecipanti. Per giungere a questo risultato, l’Agenzia Giada ha predisposto una prima fase conoscitiva dei diversi comuni: in modo da tracciare un quadro della situazione attraverso la valutazione degli aspetti organizzativi, delle problematiche del territorio e della loro complessità gestionale dovuta all’eventuale presenza di situazioni particolari, quali la presenza di impianti di smaltimento, trattamento rifiuti e depurazione acque. Questa prima analisi permetterà di individuare, grazie al confronto con l’analisi ambientale realizzata dal Progetto Giada, gli aspetti ambientali maggiormente significativi e peculiari di ogni singolo comune. Si potrà a questo punto dare vita a un Sistema di Gestione Ambientale in grado di governare e avviare una procedura di miglioramento in continuo degli aspetti ambientali significativi.
Il comune pilota, che testerà per primo il percorso verso la certificazione ISO 14001, sarà il comune di Arzignano. Sulla base dell’esperienza maturata, verrà redatto un manuale contenente le linee guida che anche tutti gli altri comuni potranno seguire per sviluppare a loro volta un Sistema di Gestione Ambientale certificato ISO 14001: in esso saranno indicate, assieme ad un cronoprogramma e alla metodologia d’intervento, le criticità che i comuni dovranno affrontare. I lavori sul comune pilota saranno seguiti e sviluppati, in pieno spirito di collaborazione, dai tecnici dei comuni aderenti al progetto, dando così vita a una vera fase di formazione sul campo.
Giada è l’acronimo di un progetto che intende realizzare la gestione integrata dell’ambiente nel distretto conciario della Valle del Chiampo: una risposta concreta alle esigenze di tutela di un importante patrimonio naturalistico. Il progetto, nato dalla collaborazione tra la Provincia di Vicenza, l’Arpav, il comune di Arzignano e l’Enea, grazie anche a un finanziamento della Comunità europea attraverso il programma Life Ambiente per l’attuazione della politica ambientale dell’Unione, sta ora proseguendo le proprie attività in forma autonoma grazie all’impegno economico di tutti i 16 comuni aderenti all’Agenzia Giada e della Provincia di Vicenza, quest’ultima con l’importante ruolo di coordinatore dell’Agenzia stessa.



Search
Search within the site
Newsletter
Subscribe to the Newsletter.
Logo Provincia di VicenzaLogo Arpav
Involved bodies
Comune di AlonteComune di AltissimoComune di ArzignanoComune di BrendolaComune di CastelgombertoComune di ChiampoComune di CrespadoroComune di GambellaraComune di LonigoComune di MontebelloComune di Montecchio MaggioreComune di MontorsoComune di NogaroleComune di San Pietro MussolinoComune di SaregoComune di TrissinoComune di Zermeghedo
Last update on 22/10/2017